Vous êtes en Home > L'office du parc > Au premier plan > Frutti dimenticati e biodiversità recuperata

Frutti dimenticati e biodiversità recuperata

E' stato pubblicato anche in forma cartacea il nuovo volume della serie "Frutti dimenticati e biodiversità recuperata", serie di volumi appartenenti alla collana "Quaderni Natura e Biodiversit‡" curata dall'ISPRA. La serie, giunta all'ottavo numero, illustra la biodiversit‡ agricola regionale italiana attraverso le variet‡ autoctone di frutta a rischio di scomparsa: in questo numero i casi studio hanno riguardato l'Abruzzo ed il Lazio. Il Parco Nazionale della Majella, che col suo progetto "Coltiviamo la Diversit‡" da anni si occupa delle conservazione e della valorizzazione del germoplasma agricolo autoctono, ha fornito un importante contributo alla realizzazione di questa pubblicazione. Sono infatti numerose le variet‡ locali di frutta che i tecnici del Parco,indagando il territorio, hanno nel tempo ritrovato , catalogato e in parte riprodotto sia per conservare un patrimonio genetico e storico-culturale di grande rilievo, sia per aiutare gli agricoltori ad inserirsi in nicchie di mercato indirizzate a quella fascia di consumatori pi˘ attenti e consapevoli che, malgrado le difficolt‡ congiunturali, Ë in continuo incremento.

All'interno del volume trovano spazio i contributi di tutti i soggetti che nel territorio abruzzese hanno un ruolo nelle tutela di questi "frutti dimenticati", dalla Regione agli Enti Parco ai Centri di studio e ricerca ecc. che, oltre alla descrizione della storia e della realt‡ attuale del patrimonio frutticolo della regione, hanno realizzato numerose schede descrittive delle principali variet‡ frutticole autoctone del territorio. Il volume sar‡ consultabile presso tutti i centri visita, musei ed altre strutture del Parco, mentre puÚ essere scaricato via internet al seguente link www.isprambiente.gov.it/it/pubblicazioni/quaderni/natura-e-biodiversita/frutti-dimenticati-e-biodiversita-recuperata-lazio-abruzzo

Back
Surfer sur le site, vous acceptez les cookies. Plus d'informations.