Sei in Home > Visita il parco > Da non perdere > La Valle dell'Orta

La Valle dell'Orta

Tra i canyon più spettacolari del Parco, la valle dell’Orta è un po' il cuore del Parco. Le acque del suo fiume raccolgono quelle dell’Orfento per poi buttarsi, dopo Bolognano, nel fiume Pescara. Lungo la valle, attorno all'anno Mille, sorsero una serie di borghi fortificati ("castrum") che portarono successivamente alla nascita dei paesi come Roccacaramanico, Caramanico Terme, Salle e Bolognano.

Dove si trova: nasce nei pressi di Passo San Leonardo e scorre tra la Majella e il Morrone. Vi si accede da Bolognano, San Valentino, Salle, Caramanico e S. Eufemia a Maiella.

Curiosità: grotta dei Piccioni, grotta Oscura, grotta buco Maledetto sono alcune delle cavità che in epoca neolitica ospitarono le prime popolazioni di contadini, che le utilizzarono occasionalmente come riparo e più spesso come luogo di culto.

Informazioni e visita: Centro di Visita del Parco di Caramanico Terme e Centri di Informazioni del Parco di Bolognano e San Valentino

Leggi di più: la quota modesta del canyon, nei pressi di Bolognano ha favorito una flora con caratteri spiccatamente mediterranei, con specie come la fillirea, il leccio e l’alaterno. Nella valle sono da non perdere la Grotta dei Piccioni, la Cascata della Cisterna e la zona dei Luchi.

Immagine della Valle dell'Orta Immagine del particolare del Fiume Orta Immagine delle rapide di S. Lucia
Indietro
Navigando il sito parcomajella.it acconsenti all'utilizzo dei Cookie. Per maggiori dettagli.