Sei in Home > Visita il parco > Da non perdere > Lama Bianca

Lama Bianca

Particolare toponimo che indica un’area rocciosa molto scoscesa e dal colore chiaro, colore tipico della pietra della Majella. Il bosco di Lama Bianca è costituito da una delle faggete d’alto fusto più importanti d’Abruzzo, frequentata dall’orso bruno marsicano, dal lupo e del raro astore, rapace specializzato nella caccia nel fitto del bosco. Salendo di quota, attraverso le grandi Rave (canaloni rocciosi), si incontrano estese formazioni di pino mugo e gli ambienti rupestri di alta quota che si spingono dei 2.793 m. del Monte Amaro.

Dove si trova: sul versante occidentale della Montagna della Majella, in Comune di S. Eufemia a Maiella; è raggiungibile da valle attraverso questo comune e da monte per il Passo S. Leonardo.

GPS: 42.094449 - 14.042577

Curiosità: qui sono stati realizzati sul finire degli anni ’80, i primi sentieri accessibili ai diversamente abili. Comodi tracciati, adatti anche alle carrozzelle, che toccano le Fonti della Fratta, Persichillo, Lama Bianca e Zappano, ben attrezzati con aree di sosta e tavoli da picnic.

Informazioni e visita: Centri di Visita del Parco di S. Eufemia a Maiella e Caramanico Terme

Leggi di più: sui pascoli sommitali, oltre i 2000 metri quota, le fioriture nel periodo compreso la tra la fine di giugno e i primi di agosto sono tra le più belle del massiccio: la stella alpina appenninica, i ricchi cuscinetti di silene acaule, la pulsatilla alpina e la viola della Majella sono tra queste. Al termine della strada che attraversa il bosco di Lama Bianca, il sentiero B5 sale lungo la ripida Rava del Ferro e conduce in alta quota.

Immagine di Lama Bianca in autunno Immagine della Rava del Ferro Immagine del Monte Amaro
Indietro
Navigando il sito parcomajella.it acconsenti all'utilizzo dei Cookie. Per maggiori dettagli.