Sei in Home > Ente parco > In primo piano > Notte dei Ricercatori 2019 a Chieti

Notte dei Ricercatori 2019 a Chieti

Alla Notte dei Ricercatori a Chieti presente anche il Parco Nazionale della Majella, con uno spazio dedicato alla Biodiversità dell'area protetta, al Life Floranet, progetto per la salvaguardia di sette specie vegetali di interesse comunitario, rare, di cui alcune endemiche ed in pericolo di estinzione, osservabili tra le piante esposte e provenienti dal vivaio delle piante autoctone del Giardino Botanico "D. Brescia" e "Michele Tenore" oltre che all'attività di conservazione "ex situ" svolta presso la Banca del Germoplasma di Lama Dei Peligni. Presso il Palazzo "De' Mayo", i Biologi Antonio Antonucci e Giovanna Di Domenico hanno presentato i progetti di ricerca per la tutela e la conservazione del Lupo appenninico, con un intervento dal titolo "La tutela del Lupo nel Parco Nazionale della Majella, un sodalizio tra ricerca e conservazione." Inoltre il Parco ha contribuito all'evento donando trenta giovani esemplari di Querce (Quercus pubescens), per l'allestimento dei totem disposti lungo il percorso degli stand, che troveranno successiva collocazione presso gli spazi aperti dei Campus Universitari di Chieti e Pescara.

Per il Direttore f.f. del Parco Dott. Luciano Di Martino, che esprime piena soddisfazione per quanto realizzato, "gli accordi e le ricerche in corso con il Dipartimento di Farmacia, Lettere Arti e Scienze Sociali, ed Architettura dell'Università "D'Annunzio" testimoniano la valenza del sodalizio ed auspica collaborazioni e progetti comuni".

notte_dei_ricercatori_1.jpg ( 4.5 M)
notte_dei_ricercatori_2.jpg ( 253 K)
notte_dei_ricercatori_3.jpg ( 7.4 M)
notte_dei_ricercatori_4.jpg ( 251 K)
notte_dei_ricercatori_5.jpg ( 151 K)
Indietro
Navigando il sito parcomajella.it acconsenti all'utilizzo dei Cookie. Per maggiori dettagli.