Sei in Home > Visita il parco > Sentieri e itinerari > Sentieri e itinerari > Sentieristica > Sentieri tematici > Sentiero del Parco > Sentiero del Parco 3° Tappa - dal Rifugio Pomilio a Monte Amaro

Sentiero del Parco 3° Tappa - dal Rifugio Pomilio a Monte Amaro

Sentiero del Parco 3° Tappa - dal Rifugio Pomilio a Monte Amaro
Sentiero del Parco 3° Tappa - dal Rifugio Pomilio a Monte Amaro
Sentiero del Parco 3° Tappa - dal Rifugio Pomilio a Monte Amaro

Il tratto del sentiero “P” (sentiero del Parco) dalla Majelletta a Monte Amaro è il più famoso e frequentato del Parco. Utilizzato per raggiungere le vette settentrionali della montagna come Monte Acquaviva, Monte Focalone o Cima Murelle, può essere anche seguito solo fino al Fontanino della selletta di Monte Cavallo per visitare la Tavola dei briganti o i ruderi del fortino del Blockhaus. Il punto di partenza può essere Fonte Tettone o il Rifugio Pomilio, dove è possibile lasciare l’auto. Il primo tratto dal Rifugio percorre l’itinerario “Indro Montanelli”, che si svolge su un tratto asfaltato, chiuso al traffico veicolare, che arriva fino al piazzale, nelle vicinanze dei ruderi del Blockhaus. Questa parte del percorso è accessibile anche dai disabili e permette di avere una visione d’insieme della montagna. Il sentiero aggira i ruderi del Blockhaus a ovest, affacciandosi sulla valle dell’Orfento e si immette sul lungo crinale di Cima Cavallo.

Nei pressi di Monte Cavallo c’è la nota Tavola dei Briganti, un affioramento roccioso dove sono incise iscrizioni legate al mondo pastorale, e al fenomeno del Brigantaggio, che ebbe in Abruzzo il suo massimo sviluppo intorno alla metà del 1800.

Giunti al Fontanino la salita si fa impegnativa e raggiunge il crinale che chiude a nord l’Anfiteatro delle Murelle, dove è collocato il Bivacco Fusco. Si continua la salita fino al Monte Focalone da dove si può ammirare Monte Amaro e dove è possibile avvistare branchi di camoscio appenninico (Rupicapra pyrenaica ornata). Il sentiero procede attraverso una serie di saliscendi chiamati “i tre portoni”, che permettono di traversare il massiccio passando per Cima Pomilio, poi nei pressi della vetta di Monte Rotondo, per giungere fino a un pianoro sotto l’ultima rampa per Monte Amaro. La vetta si raggiunge salendo l’ampia dorsale nord, costellata da fiori rari come la stella alpina dell’appennino. Nei pressi della cima è presente il Bivacco Pelino. 


Sigla sentiero: P

Sigle dei sentieri intersecati dall’itinerario: G2 - G7 - G9 - G8 - H2 -B3 - B5 – H1

Località di inizio: Rifugio Pomilio

Località di arrivo: Monte Amaro

Difficoltà escursionistica: EE - ESCURSIONISTI ESPERTI

Dislivello in salita: 1130 m. circa

Dislivello in discesa: ---

Lunghezza: Km. 12,750 circa

Tempo di percorrenza: 5h 00’ circa

Punti acqua: fontanino selletta di Monte Cavallo

Punti appoggio: Rifugio Pomilio (m. 1890)- Bivacco Fusco (m. 2430)– Bivacco Pelino (m. 2793)


Strutture informative del Parco più prossime alla zona:

Centro Informazione - Via Fontepalombo, 36 -  Pretoro (CH) - tel. 0871.898143 - info@lgrandefaggio.it Centro Visita - Via del Vivaio - Caramanico Terme (PE) tel. 085.922343 info@majambiente.it

Torna indietro
Navigando il sito parcomajella.it acconsenti all'utilizzo dei Cookie. Per maggiori dettagli.