27 Ottobre 2020





UN PARCO DI MONTAGNA
AFFACCIATO SUL MARE

UN PARCO DI MONTAGNA
AFFACCIATO SUL MARE

Scarpe e calzini

scritto da Dino D'Alessandro il 15-10-2020 15:48
[Fonte: vecchievie.it]

Anche se ad un occhio poco esperto possono sembrare tutte uguali, esistono in commercio tantissime scarpe, ciascuna destinata ad un uso specifico e con caratteristiche particolare. Quali scarpe da trekking scegliere? Conoscerle un minimo è fondamentale per portare a casa il paio di scarpe giuste.
Tra tutti gli accessori utili per l’escursionismo, le scarpe sono quello più importanti. Una buona scarpa da trekking è fondamentale per affrontare al meglio un escursione. Camminando tutto il peso del corpo viene scaricato sui piedi e quindi sulle suole delle scarpe. Con le forze in gioco occorre che le scarpe siano in grado di ammortizzare il peso del corpo, ma devono essere anche resistenti per evitare che si logorino prematuramente. Risparmiare sulle scarpe è la mossa più stupida che si possa fare. Un paio di scarpe buone non bastano a fare di chi le porta un buon camminatore, ma viceversa se ti metti in cammino con le scarpe sbagliate ne pagherai le conseguenze. Quindi è bene scegliere con giudizio tenendo conto delle caratteristiche principali che dobbiamo avere in una scarpa:

Comodità: questo requisito è importante, ma purtroppo la “comodità” che conta non è quella che si prova indossando la scarpa ma quella durante le camminate, quando il piede è sollecitato. Evitate di acquistare scarpe troppo grandi o troppo piccole. Le prime perché il piede “sguazzando” dentro la calzatura genera attrito con la soletta e quindi vesciche e dolori sulla pianta. Le seconde perché se troppo strette il contatto del piede con la tomaia porta anch'esso dolore e vesciche.
Suola: E’ importante che sia resistente e duratura ma anche confortevole. Le suole con il bollino giallo sono prodotte sfruttando un brevetto che utilizza lo stesso processo impiegato per le gomme delle automobili, detto vulcanizzazione, per cui danno garanzia di durata. Avere il battistrada buono però non è sufficiente. Alcune scarpe, destinate all’alpinismo hanno una suola molto rigida perché durante le arrampicate non devono piegarsi. Queste scarpe per camminare non sono il massimo, noi infatti apprezziamo la suola morbida e flessibile in senso logitudinale, ovvero piegando la punta verso il collo della scarpa dobbiamo sentire poca resistenza. Per quanto riguarda la torsione lungo il piede questa non deve essere troppo morbida perché ci protegge da storte. Dentro la scarpa togliete sempre la soletta e controllate l’intersuola. E’ normale che non sia morbidissima, l’importante è che ci sia e che non vi troviate di fronte direttamente la plastica della suola. La soletta se è anatomica è meglio, ma dura molto meno delle scarpe e può essere sostituita.
Tomaia: Se si sceglie i modelli “traspiranti” meglio puntare ad una buona impermeabilizzazione, consapevoli che “impermeabile” e “traspirante” non sempre vanno d’accordo, indipendentemente da quanto promesso sulla scatola. Nel caso utilizziate scarpe di pelle ricordatevi che quelle scamosciate dopo la prima ingrassatura tornano “liscie”; purtroppo estetica e funzionalità non sempre tirano nella stessa direzione.
Altezza: Anche qui dipende molto da che tipologia di percorsi si vogliono fare e in che stagioni. Come regola generale, quasi sempre vera, lo scarponcino mid da trekking va bene in tutti i casi. Magari d’inverno si può integrare con un paio di ghette, rendendo migliore la protezione dai cespugli bagnati. Le basse sono da sconsigliare perché danno poca protezione in caso di storte, ma se si parte col principio di percorrere strade non disconnesse e per pochi chilometri possono pure andare bene. Le alte sono sicuramente consigliate per ferrate e scalate perché danno maggiore sostegno al piede; per camminare sui lunghi percorsi possono risultare un po’ scomode.

Manutenzione scarpe da trekking
Con la giusta manutenzione eviterete di dovervi ricomprare le scarpe troppo spesso. Il battistrada, soprattutto se vulcanizzato è praticamente eterno, quindi è lecito pensare che a rompersi sarà qualcos'altro.
Per prolungare la vita della scarpa:
  • Ingrassare la pelle
  • I lacci possono essere sostituiti facilmente. Se pensate di fare una vacanza lunga o più giorni di trekking consecutivi, portarsi dietro un paio di ricambio non è una brutta idea.
  • Solette: si consumano per schiacciamento. Dopo un po’ conviene cambiarle. In commercio ci sono anche quelle anatomiche simili (se non migliori) a quelle che si trovano in dotazione. Le suole in lattice economiche vanno più che bene, eventualmente potete metterle doppie per raggiungere lo spessore della soletta originale.
Come devono calzare le scarpe da trekking
Chiedendo in giro troverete migliaia di pareri discordanti su questo argomento, ma la risposta è molto semplice. Né strette né larghe. Gli scarponi da trekking leggeri o pesanti non devono stringere troppo, ma fasciare in maniera sicura il piede, che non dovrà avere troppo gioco all'interno del piede. Indossare un paio di scarpe da montagna della misura giusta, calzandole correttamente riduce il rischio di incorrere in brutte sorprese che potrebbero rovinarci l'escursione (vesciche, storte). Occorre quindi essere molto attenti durante l'acquisto e provarle bene e attentamente. Sulla punta, specialmente da nuove, le scarpe da escursionismo tendono sempre ad essere rigide e quindi rendono difficile sentire con il dito, dall'esterno, dove arriva il piede. Fidatevi della vostra sensazione e provate ad allungare le dita dei piedi. Dovrete trovare spazio senza toccare il puntale. Camminando, invece, fate attenzione che il piede non sguazzi.

Calzini per trekking
Possono costare davvero tanto. Si arriva a spendere più di venti euro al paio: calcagno rinforzato, punta rinforzata, tessuto misto pensato per far traspirare il piede…. Quindi prima di spendere soldi, soprattutto se siete agli inizi, partite senza troppi problemi. Meglio investire sugli scarponi che sui calzini.

ISCRIVITI ALLA BRODCAST
[]
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
[]
ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
 (testo completo) obbligatorio