29 Settembre 2022
Parco Nazionale della Maiella



UN PARCO DI MONTAGNA



AFFACCIATO SUL MARE

Anello della Val Serviera

Itinerari aperti
SCHEDA TECNICA

Grado di difficoltà: EE - ESCURSIONISTI ESPERTI
Tipo di itinerario: anello
Località di partenza/arrivo: contrada Capo le Macchie di Fara San Martino (m 650)
Dislivello in salita/discesa: m 1030
Tempo di percorrenza: 6/7 ore
Punti acqua: vari fontanili presenti durante il percorso
Rifugi e bivacchi: Grotta dei Callarelli (m 1553) adibita a bivacco e può ospitare 4-5 persone in autogestione
Codici sentieri in ordine di percorrenza: G6 - H1 -G3

ALTRE INFORMAZIONI:
Se si può usufruire di due mezzi di trasporto, si termina l’itinerario direttamente nel piazzale antistante le Gole di San Martino.

Strutture informative del Parco più prossime alla zona:
Centro Informazioni di Fara San Martino

DESCRIZIONE:
Si parte da località Capo le Macchie, piccola frazione posta nella parte alta di Fara San Martino, sopra la zona industriale dei pastifici. Si prende il sentiero G6 che attraversa un piccolo bosco, e successivamente sale su ripide pietraie, raggiungendo Colle Bandiera e successivamente Grotta dei Callarelli, attraversando faggete e mughete. Questa zona è caratterizzata dalla presenza di grotte pastorali e da affacci panoramici sulle sottostanti gole rocciose della Val Serviera; all’orizzonte è possibile scorgere la costa adriatica. Si prosegue sul sentiero G6, salendo sulla faggeta per poi ridiscendere in località Bocca dei Valloni. Da qui, si intercetta il sentiero H1 e si percorre verso il basso la Valle di Santo Spirito fino a raggiungere il Monastero di San Martino e quindi le omonime gole. A questo punto, per tornare al punto di partenza è necessario dirigersi verso le sorgenti del Verde e poi percorrere il G3 fino a tornare a Capo le Macchie.

Punti di particolare interesse:
Il Monastero benedettino di San Martino in Valle, ritornato alla luce nel 2009 dopo un accurato intervento di scavo archeologico è inserito in un contesto naturalistico di pregio. È possibile vedere l’antica struttura dell’Abbazia e della foresteria annessa datata tra il IX e il XV secolo.

Particolarità Flora/Fauna
Le pareti rocciose, le falesie e i ghiaioni caratterizzano gli ambienti di questa valle che nella parte iniziale presenta una vegetazione termofila con lecci, ornielli e carpini. All’interno di cavità nelle pareti rocciose nidificano i Gracchi corallini, il cui verso echeggia costantemente lungo la valle, mentre nelle fessurazioni di rocce più inaccessibili si trovano piccole colonie di Rondoni alpini.

Nelle vicinanze puoi visitare
Fara San Martino con il borgo medievale di Terravecchia e le sorgenti del Fiume Verde sono alcuni dei luoghi in cui poter concludere in bellezza una giornata in queste zone del Parco.

Come raggiungere il punto di partenza del sentiero
In auto:
A14 uscita Pescara Ovest-Chieti; Superstrada S.S. 81 per Guardiagrele proseguendo per Fara S. Martino oppure A14 uscita Val di Sangro, poi SS154 per Casoli. A25 uscita Sulmona-Pratola Peligna, direzione Roccaraso S.S. 17, poi imboccare S.P. 84 per Pescocostanzo e a seguire Palena e Fara S. Martino.
In treno: la stazione più vicina è a Lanciano, a 33 km da Fara S. Martino.
In autobus: servizi Sangritana da Lanciano per Casoli, coincidenza per Fara S. Martino.

ORGANIZZA UN'ESCURSIONE
[]
SENTIERI A 6 ZAMPE
[]
ITINERARI IN MTB
[]
STATO DEI SENTIERI
[]
ISCRIVITI ALLA BRODCAST
[]
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
[]
ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
 (testo completo) obbligatorio
refresh


cookie