29 Settembre 2022
Parco Nazionale della Maiella



UN PARCO DI MONTAGNA



AFFACCIATO SUL MARE

Sentiero botanico ed area faunistica del Camoscio di Lama dei Peligni

Itinerari aperti
SCHEDA TECNICA

Grado di difficoltà: T - TURISTICO
Tipo di itinerario: anello
Località di partenza/arrivo: nei pressi dell’area faunistica del Camoscio appenninico di Lama dei Peligni in località Convento (m 710)
Dislivello in salita/discesa: m 120
Tempo di percorrenza: 1 ora e 30 minuti
Punti acqua: partenza sentiero località Convento
Codici sentieri in ordine di percorrenza: 13

ALTRE INFORMAZIONI:
Si consiglia l’utilizzo di un binocolo per essere facilitati nell’avvistamento della fauna. Il sentiero 13 per famiglie, coincide nel primo tratto con il sentiero H4.

Strutture informative del Parco più prossime alla zona:
Centro Informazioni Lama dei Peligni

DESCRIZIONE:
Dalla strada statale Frentana, si devia in direzione dell’area faunistica del camoscio, in località Convento. Si può parcheggiare in prossimità dell’ingresso e proseguire a piedi sulla strada che permette di arrivare nei pressi della tettoia in legno, che offre riparo a chi volesse provare ad avvistare i splendidi bovidi sul pendio roccioso antistante. Dopo pochi metri, si intercetta sulla destra il sentiero 13 per famiglie; questo sale gradualmente, dapprima raggiungendo la pineta, successivamente il ricco bosco misto. Il percorso prosegue, dopo l’incrocio con l’H4, sul sentiero botanico che scende dolcemente tra querce, ornielli e il fitto sottobosco, fino a giungere, seguendo la segnaletica orizzontale dedicata, nei pressi del villaggio neolitico, passando tra campi abbandonati rinaturalizzati ed arbusteti. Qui è possibile fermarsi nell’area pic nic. A questo punto, si può continuare a scendere fino al Centro Visita del Parco o tornare indietro sull’itinerario dell’andata fino ad intercettare la strada asfaltata che conduce al punto di partenza dell’itinerario.

Punti di particolare interesse:
Da non perdere il Centro Visita del Parco con annesso il Museo Naturalistico ed Archeologico e il Giardino Botanico “M. Tenore”. Il Giardino è strutturato in sezioni didattiche e in sezioni che riproducono gli ambienti vegetazionali della Maiella ed ospita attualmente circa 500 specie vegetali.

Particolarità Flora/Fauna
L’alternarsi di radure, aree boscate e zone rocciose permette di osservare diverse specie botaniche tra cui spiccano rare orchidee selvatiche. Il Lupo appenninico e le sue prede naturali frequentano abitualmente questi luoghi.

Nelle vicinanze puoi visitare
Meritano una visita i borghi di Lama dei Peligni, Fara S. Martino, Taranta Peligna e Palena. La possibilità di visitare le spettacolari Grotte del Cavallone, il fiume Aventino, il Parco fluviale delle Acquevive.

Come raggiungere il punto di partenza del sentiero
In auto:
A14 uscita Pescara Ovest-Chieti; Superstrada S.S. 81 per Guardiagrele proseguendo per Lama dei Peligni oppure A14 uscita Val di Sangro, poi S.S. 154 per Casoli. A25 uscita Sulmona-Pratola Peligna, direzione Roccaraso S.S. 17, poi imboccare S.P. 84 per Pescocostanzo poi Palena e Lama dei Peligni.
In treno: la stazione più vicina è a Lanciano, a 40 km da Lama dei Peligni.
In autobus: da Lanciano o Chieti servizi TUA, fermata in prossimità del centro storico, a 500 m dal Centro Visita.

ORGANIZZA UN'ESCURSIONE
[]
SENTIERI A 6 ZAMPE
[]
ITINERARI IN MTB
[]
STATO DEI SENTIERI
[]
ISCRIVITI ALLA BRODCAST
[]
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
[]
ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
 (testo completo) obbligatorio
refresh


cookie