25 Maggio 2022
Parco Nazionale della Maiella



UN PARCO DI MONTAGNA



AFFACCIATO SUL MARE

Anello di Monte Secine

Itinerari aperti
SCHEDA TECNICA

Grado di difficoltà: E - ESCURSIONISTICO
Tipo di itinerario: anello
Località di partenza/arrivo: area faunistica del Cervo (m 1500 circa)
Dislivello in salita: m 380
Dislivello in discesa: m 380
Tempo di percorrenza: 3 ore e 30 minuti
Punti acqua: fonte incrocio M1/M2
Codici sentieri in ordine di percorrenza: M1M2N4M3

Strutture informative del Parco più prossime alla zona:

DESCRIZIONE:
Si parte dall'Area faunistica del Cervo, il tracciato inizia all'interno del fitto bosco di faggio e salendo si incontrano le prime radure, si percorre una strada sterrata e si rientra poi nel fitto del bosco. Si cammina al fianco del Monte Secine che si eleva sulla destra del sentiero, si continua a salire gradualmente e ci si immette alla fine sul sentiero M2 presso un fontanile. Continuando sul sentiero M2 in breve si arriva al Passo della Paura (1585 m.). Proseguendo ancora gradualmente su praterie, dopo alcune radure il sentiero entra in una zona boscosa immettendosi infine su un'ultima radura sul sentiero N4 e arrivati sulla sella spartiacque ci si trova di fronte alla parete sud-est della Pietra Cernaia. Da qui si prosegue su quest'ultimo sempre alternando praterie e macchie boscate, fino ad arrivare sotto la vetta del monte Secine (1883 m.), la vetta più a meridione del territorio del Parco, che si raggiunge in breve. Riscesi dalla vetta proseguendo sul sentiero N4 dopo una grande radura, s'incrocia il sentiero M3 e attraverso quest'ultimo si chiude l'anello e ritornando sui propri passi, in breve si arriva al punto di partenza.

Punti di particolare interesse:
Nei pressi dell'incrocio del sentiero N4, da non perdere la visione dell'imponente parete sudest della Pietra Cernaia.

Particolarità Flora/Fauna
Tutta l'area fa da cerniera tra il Parco Nazionale della Maiella e quella del Parco Nazionale d'Abruzzo, costituendo un essenziale corridoio faunistico per i grandi mammiferi appenninici. Da segnalare la presenza delle seguenti specie particolarmente interessanti: Aubrieta Columnae, Corallorhiza trifida, Inula Bifrons e Leucanthemum Coronopifolium sub. Tenuifolium.

Nelle vicinanze puoi visitare
Da non perdere l'area faunistica del Cervo che permette di osservare questo splendido ungulato in uno stato di semi-libertà e gli antichi borghi di Gamberale e di Pizzoferrato.

Come raggiungere il punto di partenza del sentiero
In auto: A25 uscita Sulmona-Pratola Peligna direzione Roccaraso S.S. 17, poi S.S. 84 e poi S.P. 164 - oppure A14 uscita Val di Sangro, poi S.S. 652 e poi S.P. 164.
In treno: la stazione più vicina è Sulmona.
In autobus: da Sulmona o Castel di Sangro servizi TUA.

ORGANIZZA UN'ESCURSIONE
[]
SENTIERI A 6 ZAMPE
[]
ITINERARI IN MTB
[]
STATO DEI SENTIERI
[]
ISCRIVITI ALLA BRODCAST
[]
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
[]
ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
 (testo completo) obbligatorio

cookie