27 Ottobre 2020





UN PARCO DI MONTAGNA
AFFACCIATO SUL MARE

UN PARCO DI MONTAGNA
AFFACCIATO SUL MARE

P3 - da Campo di Giove a Pacentro

Sentieri Aperti
Sigla sentiero: P3
Intersezione con: ---
Località di inizio: Campo di Giove
Località di arrivo: Pacentro
Difficoltà escursionistica: E -ESCURSIONISTI
Dislivello in salita: 100 m. circa
Dislivello in discesa: 600 m. circa
Lunghezza: km. 7,300 circa
Tempo di percorrenza: 2h30' circa
Punti acqua: fontanile dell'acquedotto di Campo di Giove a inizio sentiero - loc. S. Alberto
Strutture informative del Parco più prossime alla zona: Centro informazioni Pacentro, Centro informazioni Campo di Giove

Descrizione:
La sterrata scende verso una zona agricola lasciandosi alle spalle il vecchio borgo, che domina dall'alto con il profilo massiccio di Palazzo Ricciardi. Dopo 5' si traversa il versante NE di Colle Gigliastro, si supera un fontanile e si cammina comodamente su un ampio sentiero che procede tra boschi cedui. A E si aprono ampi panorami da Fondo di Majella fino a Monte Amaro; a N si riconosce il Monte Morrone. Il percorso, ricco d'interesse storico-religioso, ricalca antiche vie di traffico utilizzate dalle popolazioni già prima del Mille e sulle quali si rinvengono ancora ruderi di santuari come la chiesa di S. Angelo dei Placunti (o di Plaquido) che sorgeva in località Vacerita (40'). Si procede lungo la valle del torrente “il Rio”, sovrastati dalle aspre balze rocciose del Colle Ardinghi, su territori ritenuti sacri da tempi remoti. Su Colle S. Leopardo, ad esempio, si hanno tracce di culti mitraici (I sec. a.C.) e resti di una chiesa donata ai monaci di S. Vincenzo al Volturno. Il sentiero scende comodo fino all'abitato di S. Alberto, un nucleo rurale sviluppatosi intorno a un'abbazia casauriense (sec. XI) e abbandonato negli anni Cinquanta;da qui si risale agevolmente all'abitato di Pacentro. La zona è frequentata dalla fauna più pregiata del Parco, come l'Orso bruno, e dal Cervo i cui bramiti risuonano lungo il torrente nelle notti autunnali. Lunga passeggiata da preferire in primavera e autunno.

La manutenzione di questo itinerario è curata dalla Sezione CAI di Sulmona
Documenti allegati
IMPORTATE – LEGGERE PRIMA DI SCARICARE LE TRACCE KML

Le tracce vettoriali in formato “kml” dei percorsi escursionistici disponibili derivano dall’esportazione delle tracce rilevate sul campo dai tecnici del Parco con strumentazione gps successivamente rettificate mediante software GIS su base I.G.M.I. scala 1:25.000 georeferenziata in sistema di riferimento UTM33N-WGS84 (epsg:32633). Per tal ragione, nel visualizzare tali tracce vettoriali su basi cartografiche diverse (ad esempio immagini satellitare Google Earth, cartografie precaricate su gps ecc.) potrebbe essere rilevata una non perfetta corrispondenza con gli elementi topografici visibili al suolo e la traccia vettoriale scaricata. Si prega, dunque, di prestare la massima attenzione ad eventuali errori di sovrapposizione cartografica oltre che a verificare la corretta funzionalità delle funzioni di geolocalizzazione dei vostri dispositivi gps.


ORGANIZZA UN'ESCURSIONE
[]
SENTIERI A 6 ZAMPE
[]
STATO DEI SENTIERI
[]
ISCRIVITI ALLA BRODCAST
[]
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
[]
ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
 (testo completo) obbligatorio